Get Adobe Flash player

Scuola, al via l’apprendistato in azienda per i ragazzi
del quarto e quinto anno delle superiori
Il periodo on the job sarà riconosciuto come credito per la Maturità

 Il giorno 1 luglio 2014 alle ore 11,30 si è svolta a Napoli in Via S. Lucia presso la Sala Giunta della Regione Campania la conferenza stampa di presentazione del Programma sperimentale di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria superiore nato dalla collaborazione tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Ministero dell’Economia, la Regione Campania ed Enel.

Sono intervenuti l’Assessore all’Istruzione e alla Cultura della Regione Campania, prof.ssa Caterina Miraglia, L’Assessore alla Formazione e al Lavoro della Regione Campania, Avv. Severino Nappi, il Direttore Generale dell’USR per la Campania, Ing. Diego Bouchè e il Responsabile Relazione Esterne AreaSud Enel, dott. Donato Leone, nonché il Dirigente Scolastico dell’ ITI Fermi-Gadda di Napoli, Giuseppe Tranchini e Vittorio Cappuccio - Key Account Manager MANPOWER e GRUPPOSEBETO / ROSSOPOMODORO.

Un’integrazione sempre più forte e diretta tra scuola e lavoro: è l’obiettivo del progetto sperimentale rivolto agli studenti degli ultimi due anni dell’Istituto “Fermi – Gadda” di Napoli, che entreranno a far parte di Enel con un contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca per il conseguimento del diploma di istruzione tecnica, in un programma che alternerà le ore trascorse sui banchi a quelle dedicate alla formazione in azienda.

Un’innovazione assoluta per la scuola italiana che offre una risposta concreta ai dati allarmanti diffusi dall’Istat sulla disoccupazione giovanile.

Il programma, rivolto agli studenti del IV anno degli Istituti tecnici del settore tecnologico a indirizzo Elettronica ed elettrotecnica, si fonda sull’integrazione tra le politiche educative della scuola, i fabbisogni professionali dell’Azienda, le esigenze formative e di orientamento degli studenti e la maturazione di un’esperienza lavorativa, delineando una strada innovativa italiana per l’apprendistato.

La formazione alternerà momenti di aula all’addestramento in cantieri didattici, oltre a fasi di affiancamento presso le unità operative, permettendo di vivere una vera e propria esperienza lavorativa nel corso dell’anno scolastico. Il programma sperimentale mira a indirizzare l’apprendimento in relazione alle esigenze del mondo del lavoro, permettendo di conseguire il diploma di istruzione tecnica avendo già un’esperienza di apprendistato, presupposto per una successiva qualifica professionale.

 Enel collocherà gli studenti all’interno delle aree aziendali più idonee, anche sulla base dei fabbisogni di assunzioni. L’azienda selezionerà i partecipanti mediante questionari di orientamento professionale e colloqui individuali per conoscere motivazioni, attitudini e competenze, per indirizzare verso il ruolo più idoneo da svolgere nell’ambito dell’apprendistato.

I percorsi del 4° e 5° anno saranno ridefiniti attraverso la progettazione congiunta tra scuola e impresa all’interno di ciascun Comitato Tecnico Scientifico in modo da realizzare un profilo caratterizzato da competenze e conoscenze che meglio rispondano alle richieste provenienti dai settori produttivi e favoriscano la transizione dalla scuola al lavoro. I periodi di apprendistato svolti in azienda saranno valutati e certificati e costituiranno credito formativo ai fini dell’ammissione all’esame di Stato.